fbpx
Seguici sui nostri canali
Press Office

Come scegliere una buona operazione immobiliare

Con la crisi dei mercati finanziari e l’incertezza degli altri settori, il mondo immobiliare è quello che, almeno in Italia, offre il maggior senso di sicurezza per chi decide di investire. Sicuramente, a favore di ciò, gioca anche un fattore culturale per il quale il “mattone” per il popolo italiano rappresenta da sempre la solidità e un rifugio su cui poter contare.

Come si fa però a individuare una buona operazione immobiliare su cui investire? La nostra grande esperienza ci porta ad affermare che esistono principalmente due fattori fondamentali: prezzo e location.

Il prezzo rappresenta un aspetto determinante, probabilmente ancora il più importante, non solo per chi decide di fare un investimento, ma anche per chi sceglie di acquistare casa per viverci. Per il vero investitore, “comprare bene”, cioè ad una valutazione inferiore a quella del mercato, diventa un punto fondamentale per ottenere un guadagno notevole. È chiaro che oltre alla cifra iniziale, è molto importante avere ben delineato il piano immobiliare che guiderà l’operazione e che porterà a effettuare una serie di azioni per valorizzare al meglio l’immobile.

Il secondo punto riguarda dunque la zona e, in quest’ottica, la prima domanda da porsi è: città o provincia? Il contesto urbano, specialmente quello delle principali metropoli, offre sicuramente più vantaggi nella selezione di un’operazione sia per la grandezza della superficie sia per la varietà di soluzioni. Non solo, anche all’interno dello stesso scenario cittadino, i diversi quartieri possono avere più o meno appeal. Le variabili possono essere rappresentate dalla qualità dei servizi offerti, dalla vicinanza di mezzi pubblici di trasporto, dal decoro urbano e da eventuali progetti di riqualificazione in atto. Ci sono pertanto zone particolarmente ambite e richieste e altre invece che, in un particolare momento, non sono molto ricercate.

Legato a questi due fattori c’è anche un altro aspetto, l’obiettivo: quali sono le finalità di un’operazione immobiliare intesa come investimento? Le principali opzioni sono le seguenti:

  • mettere a reddito: acquistare un immobile per poi metterlo a reddito, cioè in affitto, e avere così un’entrata costante nel tempo;
  • rivendere: acquistare un immobile a cifre vantaggiose per poi rivenderlo ad un prezzo più alto, dopo averlo riqualificato attraverso opportuni lavori di ristrutturazione;
  • affitti brevi o casa vacanza: acquistare un immobile per poi mettere in affitto per periodi brevi o medi (come una stagione) una parte dell’immobile stesso o l’intera unità abitativa per sfruttare un particolare momento.

Come hai potuto leggere fino a qui, per selezionare un’operazione immobiliare da investimento è importante individuare i due fattori che ti abbiamo presentato e che rappresentano anche per noi di Dyanema un punto di partenza nella valutazione di ogni progetto. Poi occorrono anche esperienza e conoscenza del mercato immobiliare e, in questo senso, rivolgersi a esperti del settore può essere più vantaggioso che muoversi da soli e fare tutto in autonomia.

Facebook
LinkedIn
GUARDA IL VIDEO ED ENTRA NEL MONDO DYANEMA
Riproduci video